1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 7 luglio 2020, 14:22

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 34 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 20 marzo 2006, 22:55 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 15130
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ho capito come si risolve il problema dell'esposizione (anche se è un po' fastidioso riprendere più volte lo stesso soggetto), ma come post-processing in termini di applicazione di filtri e simili cosa consigliate (io ho notato che filtri come unsharp masking, ottimi sul planetario, creano solo artefatti sul deep, o no?)

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 20 marzo 2006, 23:01 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16735
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Cambiano i parametri, cambiano i filtri (anche), ma è la mano che poi preme sulla tastiera.
Ed è il cervello ceh comanda la mano.
Ogni soggetto richiede una elaborazione diversa. Se usi un tipo di elaborazione sulla Luna non necessariamente userai gli stessi parametri su Marte, no?

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 20 marzo 2006, 23:13 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 15130
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Vuoi dire che l'esperienza è la sola risposta? Non ci sono facili ricette (neanche di massima)?

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 20 marzo 2006, 23:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16735
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Purtroppo non ci sono risposte facili.
Vedi, se hai l'immagine di un ammasso globulare ben a fuoco puoi giocare con la maschera sfocata combiando i "parametri" ma se l'immagine è di una nebulosa come M42, per esempio, devi modificare le curve per esaltare i toni deboli senza saturare il nucleo. Se l'immagine poi non è perfettamente a fuoco ci sono i filtri deconvolutivi per ridurre il diametro stellare.
Mi dispiace ma le cose non sono semplici e standardizzate.
L'unica cosa che posso dare è cercare di aiutarti, nei limiti del possibile, a tirare fuori qualcosa in più da una foto illustrandoti il "mio" metodo che, sicuramente, è diverso da quello di un altro e non necessariamente migliore o peggiore.

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2006, 14:20 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 15130
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
A proposito di diametro stellare, ma perchè al crescere dell'esposizione le stelle diventano rapidamente delle palle? dipende dalla qualità dell'ottica, dalla messa a fuoco o cosa?
La soluzione di postprocessing è costituita dai filtri deconvolutivi?
E in ripresa?
(NB ringrazio per la pazienza e mi complimento competenza dimostrata nelle risposte)
Ciao

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2006, 14:31 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16735
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non so quanto tu sappia di ottica. Io poco. :-)
Però quel poco che so mi permette di dirti che la luce delle stelle, sia a causa del seeing sia per colpa della diffrazione e della non perfetta lavorazione delle superfici ottiche, viene continuamente deteriorata e non è perciò puntiforme.
Più sei a fuoco e migliore è la tua ottica e più puntiformi saranno le stelle ma mai dei puntini.
Logicamente una stella più luminosa invia più luce al telescopio.
Detto ciò comprendi come la luce si accumula sul tuo sistema di ripresa non in un singolo punto ma su una superficie che, se insegui bene, è circolare. Maggiore è la luce che arriva in totale e maggiore sarà la sua distribuzione su questa superficie con predominanza nella parte centrale.
Ecco perché una stella luminosa appare più grande o se aumenti l'esposizione le stelle tendono a dilatarsi.

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2006, 14:42 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 15130
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Beh, sì, mi sembra un'analisi completa e convincente del fenomeno, +o- quello che pensavo anch'io.
Già che sei così disponibile, ti propongo un tentativo che vorrei fare con la web appena il cielo lo consente, così se è una fesseria mi smonti subito:
Ho notato che per il deep si preferisce fare poche esposizioni lunghe con l'amplificazione della web al minimo, o al limite anche solo una. Io vorrei provare a ribaltare la tecnica: fare centinaia di esposizioni con il minimo tempo di integrazione alla massima o giù di lì amplificazione. Sicuramente raccoglierei tantissimo rumore, ma mediando mediando qualcosa dovrebbe uscire...
L'idea mi è venuta perché quando ho prodotto la foto del mio Avatar, poiché per un problema al telescopio polare non riuscivo a inseguire correttamente l'oggetto, ho fatto una cosa del genere: in ogni fotogramma non c'era praticamente altro che rumore, ma dalla somma (e non erano più di 60 frames) è uscito "qualcosa"

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2006, 14:51 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16735
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non ti voglio smontare perché sono prove che ho già fatto anch'io.
Giusto per vedere cosa tiravo fuori.
Ho provato a riprendere degli ammassi globulari perché sono quelli che si prestano meglio a una eventuale integrazione in quanto la luce delle stelle è meno dispersa di quella delle nebulose e perciò, con l'integrazione di molte immagini si può, in teoria, tirare fuori qualcosa.
Io ho sempre usato la web non modificata.
Ma ho notato che la soluzione migliore, anche con altri sistemi di ripresa, è di fare l'esposizione più lunga che ti consente il cielo, la montatura e il sistema di ripresa, cioè quella che non ti rileva mosso, non saturi il fondo cielo a causa dell'IL e non fa sorgere troppo rumore termico.
Ottenuta l'esposizione standard la integri al massimo.
Perciò è quasi sempre preferibile fare pose lunghe rispetto a pose corte, anche a parità di tempi di integrazione.
Altrimenti, in teoria, potresti riprendere anche a 60 fps e integrare 216000 frames per avere un'esposizione di un'ora integrata. Ma non credo che vedresti nulla. :-)

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2006, 15:06 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:55
Messaggi: 10275
Località: Salento
non lo dire Renzo che poi mi viene voglia di provare :lol:


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2006, 15:13 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16735
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Basta avere un HD abbastanza capiente. :-)
In fondo se elabori con Iris (non credo che ce la faccia comunque) e a colori hai bisogno solo di 2700GB di HD. :o :o

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 34 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010