1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 9 luglio 2020, 15:05

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Ford Prefect e 9 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: mercoledì 27 novembre 2019, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 809
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Buongiorno a tutti
Come da titolo vorrei raccogliere in questa discussione quante più notizie , esperienze e altro ( modifiche di telescopi solari ecc...)

Preso da strumentite acuta ho deciso di dotarmi di un telescopio che lavori appunto nella banda dell'idrogeno alfa ovvero i famigerati 656.3nm o 6563.0A
Ho letto molto ( per i miei standard :mrgreen: !) E sono indeciso su quale strada rappresenti l'approccio migliore ovvero :
1) telescopio entry level : lunt ls50 o coronado pst

2) telescopio solare da 60/ 80 mm ma con un badget max di 3000€.

3) acquisto di etalon frontale e relativo BF da adattare con una flangia di raccordo ai miei rifrattori : un acro 152f6 astro professional alias TS 152F6 molto ben corretto oppure l'officina stellare 152f8 ai quali abbinerei un etalon coronado solarmax 90 BF II e filtro di blocco BF15 ( in offerta a 3090€)

4) Daystar combo o classico con telecentrica....

A voi l'ardua sentenza :D
Ciao!

_________________
Osservo con:
Officina Stellare apo152f8,Northek DK 250 f20,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: mercoledì 27 novembre 2019, 21:51 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 6537
Località: Roma
Cita:
3) acquisto di etalon frontale e relativo BF da adattare con una flangia di raccordo ai miei rifrattori : un acro 152f6 astro professional alias TS 152F6 molto ben corretto oppure l'officina stellare 152f8 ai quali abbinerei un etalon coronado solarmax 90 BF II e filtro di blocco BF15 ( in offerta a 3090€)

Io , senza spendere una barca di soldi, mi comporterei così:
1- acquisto di un PST usato (ca 500 €)
2- Acquisto di un ERF Baader da 75 mm di D,(ca 250 €)
Metterei l'ERF nel percorso ottico del 152 f 6 (o f8) a circa 300-350 mm dal fuoco.
Smonterei quindi il gruppo ottico con l'Etalon del PST e lo metterei in prossimità del fuoco del 152, utilizzando in prima battuta il BF 5 del PST stesso (salvo poi sostituirlo con un BF 10 o 15).
I problemi potrebbero essere due:
1- il sistema non mette a fuoco in quanto il gruppo con l'etalon è troppo lontano dal fuoco stesso, in tal caso, invece di una soluzione radicale come tagliare il tubo, basterebbe inserire una barlow telecentrica prima del predetto gruppo ottico PST.
2- Il BF5 dà vignettatura.In tal caso occorre un BF più grande.
Nel caso di osservazioni o riprese Hi Res , consiglio di abbinare al rifrattore da 152 con l'ERF nel percorso ottico un Daystar quark cromosfera.Questa è la soluzione che attualmente uso nell'imaging Halpha in alta risoluzione con buoni risultati.
In entrambe le modifiche predette, è bene chiarire che si osserverà solo una parte del disco solare, ovvero, nell'ultima ipotesi, solo alcune zone del disco, di maggior interesse.
Per l'osservazione di tutto il disco va bene il PST non modificato, ovvero, ancora meglio un Lunt 75 THA (fuori produzione, ma se ne trovano ancora nell'usato), ovvero ancora i costosi telescopi solari come Lunt 60 che ha il difetto di costare 2500 €.Un'alternativa economica è il Lunt TS 50 THA che costa attualmente circa 1000€.
Ho cercato di condensare al massimo la risposta, sulla quale ci sarebbero da scrivere decine di pagine.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: mercoledì 27 novembre 2019, 22:41 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 809
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
grazie Fulvio!
gentilissimo e competente come sempre !:wave:

parliamo del PST : da quello che so dovrei accordarlo al rapporto focale F10 delle sue due lenti telecentriche , nel mio caso opterei per l'apo 152f8 portandolo a f10 con un diaframma della lente a circa 130mm :un'apertura ancora molto buona ma ....i dubbi del BF5 da sostituire con un BF15 (1000 euro) sono evidenti ,soprattutto per l'uso che ne faro' ovvero torretta binoculare.

Se dovessi acquistare il pacchetto nuovo(pst 1000euro, DERF130mm 700euro e BF15 1000euro) valuteresti o no L'acquisto di un etalon coronado solarmax90ii e BF15 a 3000 euro?

Come valuti le prestazioni di un etalon da 90mm e banda passante <0.7A rispetto alla modifica PST ?

_________________
Osservo con:
Officina Stellare apo152f8,Northek DK 250 f20,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: giovedì 28 novembre 2019, 0:51 

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2018, 20:23
Messaggi: 37
Tipo di Astrofilo: Strumentofilo
:look: :( A mio avviso Mario, se non si spendono una barca di soldi, i risultati saranno deludenti e privi di ogni valore scientifico.
Cygnus52


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: giovedì 28 novembre 2019, 9:49 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2258
Località: Verona
Ciao Mario, ormai, per antonomasia, in visuale si fa poca scienza...

A mio modesto parere, ti conviene spendere 2000/2500 euro per un Lunt 60, perché, pur avendo visto gli eccellenti risultati di un utente siciliano del forum in fotografia, che ha effettuato la modifica suggeritati, potresti rimanere deluso dal piccolo campo inquadrato anche fotograficamente parlando...

A meno che non vuoi dedicarti ad un settore di ricerca solare molto peculiare, tipo...(?)
Io, con i Lunt non mi trovo male.

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: giovedì 28 novembre 2019, 12:28 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 809
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Miryo
Ottime considerazioni le tue.
A questo punto , se dovessi optare per un lunt 60 da 2500€ come valuti il solarmax90 e BF 15 in offerta a 3000?
Ho letto che con un 90 mm l'immagine non è poi così luminosa come un telescopio da 90mm e prisma di herscell....non si possono pompare ingrandimenti pena un eccessivo decadimento e o scurimento dell'immagine, soprattutto con una torretta nel treno ottico.

Come ti trovi con il tuo lunt60 ? Quali ingrandimenti usi di solito?
Grazie mille per la tua gentilezza e disponibilità :thumbup:

Ovviamente le domande sono rivolte a chiunque abbia un telescopio solare e volesse raccontare le proprie esperienze.

_________________
Osservo con:
Officina Stellare apo152f8,Northek DK 250 f20,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: giovedì 28 novembre 2019, 13:17 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2258
Località: Verona
Eccomi Mario,
ho provato un Solarmax 90 sulle colline del pavese circa 5 anni fa, non è male, grazie anche alla sua apertura...purtroppo non in binoculare. Tutti i tele solari, in banda stretta o strettissima, soffrono dei difetti che enumeri, è fisiologico...

In alternativa pensavo al Lunt 80, che chiaramente ha un prezzo diverso da quello del Solarmax in offerta, dovresti provarli entrambi, non hai questa possibilità, attraverso un rivenditore locale ?

Tendenzialmente non osservo in visuale, non mi serve, uso l' Halpha come "cercatore" di plages interessanti che poi riprendo in CaII, a pieno campo, con una modesta ASI 120 per lo studio e registrazione dei campi magnetici...non sono un visualista.

Prossimamente, però, voglio provare in binoculare ad osservare in Halpha, mi dicono che è spettacolare...
Ciao.

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: giovedì 28 novembre 2019, 21:01 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 6537
Località: Roma
Cita:
Se dovessi acquistare il pacchetto nuovo(pst 1000euro, DERF130mm 700euro e BF15 1000euro) valuteresti o no L'acquisto di un etalon coronado solarmax90ii e BF15 a 3000 euro?


Sicuramente, se puoi permetterti i 3000 €, il Coronado Solarmax 90 e BF 15 è a mio avviso una scelta ottima.Ho buttato solo una volta un'occhio in un SM 90 su un rifrattore da 100 mm e sono rimasto veramente colpito dall'incisione dei particolari sul disco.Per il Lunt 60 non saprei dirti, in quanto non l'ho mai provato, comunque il THA 35 che ho posseduto (35 mm f 10) era già un'ottimo tele nonostante il diametro.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: venerdì 29 novembre 2019, 9:36 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 809
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
È proprio questo il punto!
Da un lato abbiamo la garanzia del successo della "modifica" acquistando il pacchetto solarmax90 ii e BF15
In pratica zero rischi, lo monti su uno dei due rifrattori, ci metti il BF15 e torretta e sei già pronto ad osservare, senza aspettare che etalon elettronici vadano in temperatura o che modifiche un po' troppo azzardate ti creino dei grattacapi in seguito ( esattamente quelli che Fulvio menziona nel primo post) con l'unico inconveniente del diametro che rimane 90mm ( e risoluzione75mm!)

Altro percorso è la modifica : dove c'è la possibilità di sfruttare l'intero diametro dell'obiettivo ma ad un prezzo: il rapporto tra il diametro dell' obiettivo e il diametro dell'etalon crea un grosso collo di bottiglia per via degli angoli del cono ottico che vanno "parallelizzati" prima che entrino nell'etalon ....pena il fuori banda dell'etalon stesso.

Ciò comporta un restringimento del campo reale inquadrato che è inversamente proporzionale al rapporto stesso ovvero più il rapporto aumenta tantopiu il campo diminuisce ....in pratica la finestra ottica è simile a quella del mio DK250F20 che non scende sotto i 120x e relativo campo di 0.3°circa ...

Il problema si complica perché il sole si osserva di giorno( :mrgreen: ) e le turbolenze impediscono de facto di sfruttare certi ingrandimenti....

Ma la complicazione nasce anche da una constatazione obiettiva ( imho) che un etalon entry level non darà mai le garanzie di uno Premium a meno di una selezione alla fonte ...

E aggiungo che i sistemi di filtraggio ( per obiettivi da 5,6 pollici in su) non possono essere sottodimensionati ( leggi DERF interno) per via della maggiore concentrazione dei raggi conseguente ad una maggiore raccolta di luce...

A voi la palla... :D

_________________
Osservo con:
Officina Stellare apo152f8,Northek DK 250 f20,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Osservazione solare in h alpha
MessaggioInviato: venerdì 29 novembre 2019, 22:08 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 6537
Località: Roma
Cita:
E aggiungo che i sistemi di filtraggio ( per obiettivi da 5,6 pollici in su) non possono essere sottodimensionati ( leggi DERF interno) per via della maggiore concentrazione dei raggi conseguente ad una maggiore raccolta di luce...

Fino a 6" non c'è problema.Io uso un 150/990 con un ERF Baader da 70 mm a 300 mm circa dal fuoco , col Daystar cromosphere, riesco anche d'estate ad ottenere buone immagini.
Certo, con l'etalon del SM 90 non c'è partita, ma comunque si hanno buone immagini.
Un'alternativa interessante , ma costosa è quella del Celestron Edge HD "triband" da 20 cm della Baader Planetarium, che, con filtri adeguati al fuoco posteriore dà immagini mozzafiato sul sole in luce H alpha e, volendo, nel visibile od in luce CaIIK.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ford Prefect e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010