1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 2 dicembre 2020, 14:00

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Eventi, Appuntamenti e Iniziative



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 79 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 14 agosto 2020, 20:21 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 9559
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
be' Mario, perdonami, ma dare dei pecoroni agli altri non è una buona partenza - io non me la prendo anche perchè credo di averti "inquadrato" (in senso buono) e ti "leggo" come un "bonaccione" (nel miglior senso possibile del termine) a cui magari qualche volta scappa per scherzo una parola sopra le righe.
però su un forum non siamo tutti uguali ...

sul 5g cosa ne penso? non ci friggerà il cervello, ma se non ci fosse starei benissimo lo stesso - è un modello di sviluppo che non mi interessa e che ritengo dannoso (e miope e pure schifoso) da moltissimi punti di vista, compresa l'estrema dipendenza da tecnologia estremamente vulnerabile. ma è un discorso troppo complesso per un post e pure per i miei limiti di intelligenza/conoscenza.

ho avuto il primo computer nel 2003 - prima vivevo benissimo, ascoltavo tantissima musica, leggevo, vedevo un sacco di gente, oggi si fa fatica a ricordare come vivevamo, perchè i modelli di vita cambiano... ma vivevamo lo stesso.
non fraitendermi: non sono un nostalgico e so riconoscere e apprezzare i vantaggi della tecnologia - purtroppo ne vedo anche gli svantaggi che spesso sono pari ai primi (per questo credo poco nell'immagine tradizionale del progresso). più che una scala ascendente vedo un pendolo, dove per ogni guadagno c'è un danno (basta pensare ai vantaggi/svantaggi dell'agricoltura - più cibo, ma meno salute...maggiore popolazione/vita media ridotta etc...)
a cui si rimedia per lo più con un altro passo che assieme a un guadagno produce un danno non so nè se nè dove il pendolo potrà trovare un punto di equilibrio, ma la situazione attuale non mi induce particolare ottimismo...

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 agosto 2020, 21:45 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1494
Località: Provincia di Sondrio
mario de caro ha scritto:
Mi piacerebbe sentire da chi non vede di buon occhio i satelliti( in generale, non solo quelli di Elon) cosa pensa della rete di antenne 5g che ci friggera' il cervello da qui ai prossimi anni ...

Se ti riferisci a me credo che hai sbagliato, come ho detto più volte lavoro nelle telecomunicazioni da 30 anni, uno dei miei fratelli lavora nella società italiana nata proprio per gestire le telecomunicazioni satellitari e non ho assolutamente nessun problema con i satelliti in genere, ho problemi quando un maniaco megalomane vuole rovinare il mondo per tornaconto personale supportato da gente con interessi militari e paura di perdere il dominio, perché gli starlink hanno anche scopi militari e musk ne prende i finanziamenti.
Del 5g me ne occupo per lavoro, non lo apprezzo perché non ne vedo sinceramente la necessità, come non vedo la necessità del 4g, a mio parere il 3g basta ed avanza tuttora per quasi la totalità delle necessità dell'utente medio, a parte la necessità di fare il figo con l'ultimo cellulare da 1000€, magari Apple.
Detto ciò dire che il 5g friggerà il cervello mostra solo l'ignoranza sull'argomento, un po come quelli che son convinti che porti il coronavirus, visto che la tecnologia permetterà una grande regolazione della potenza di trasmissione nei due sensi in base a distanza e banda dati richiesta, usare il minimo di potenza necessaria porta molti vantaggi, tra cui la riduzione dei consumi.
Il vero problema del 5g sarà l'Iot che viene pubblicizzato come una grande innovazione, avremo il frigorifero che posterà su Facebook che abbiamo finito il latte, gran figata, ma soprattutto verranno messi ovunque migliaia di sensori che ci tracceranno, qualsiasi cosa faremo.

Se poi non si vuole che ci frigga il cervello basta non comprare e/o usare il cellulare, però non mi sembra una opzione di solito presa in considerazione da chi si lamenta.
Ma nessuno vi ha mai detto che quando vi asciugate i capelli con il phon vi sparate una cannonata di onde elettromagnetiche pari a giorni e giorni di chiamata al cellulare?
Provate ad usare in rilevatore di onde elettromagnetiche e fate due prove, io le ho fatte.
mario de caro ha scritto:
Con il dovuto rispetto dico a chi mi scambia per un lanciatore di satelliti che è bene rispettare il pensiero di tutti e, come ho già detto ad Angelo, evitare per quanto possibile di dare del coglione al prossimo...anche per il bene del forum.
Un cordiale saluto a tutti.

Scusa ma, con forse un po più del dovuto rispetto, sei Tu che ci hai dato dei pecoroni dandoci, come hai poi reinterpretato Tu, dei coglioni, io ti ho solo chiesto se lo sei anche tu un pecorone (che Tu stesso a posteriori colleghi a coglione, o forse era il senso reale che intendevi) come noi o se sei un socio di Musk.

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 agosto 2020, 22:08 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3516
Tipo di Astrofilo: Visualista
yourockets ha scritto:
non sono un nostalgico e so riconoscere e apprezzare i vantaggi della tecnologia - purtroppo ne vedo anche gli svantaggi che spesso sono pari ai primi (per questo credo poco nell'immagine tradizionale del progresso). più che una scala ascendente vedo un pendolo, dove per ogni guadagno c'è un danno (basta pensare ai vantaggi/svantaggi dell'agricoltura - più cibo, ma meno salute...maggiore popolazione/vita media ridotta etc...)

Meno salute, vita media ridotta? Perdonami, ma guarda ma qui ti stai sbagliando di brutto. In tutti i paesi più industrializzati la curva della speranza di vita è cresciuta sensibilmente dal dopoguerra ad oggi. In Italia, nel 1960 la speranza di vita era 69 anni. Adesso siamo ad 83 e sicuramente crescerà ancora (ha subito solo ora una leggera flessione a causa del covid19). Lo dimostra il fatto che chi una volta si avvicinava ai fatidici 100 anni meritava i titoli sui giornali, mentre ormai non fa più notizia. Malattie che prima erano mortali, oggi sono perfettamente curabili. Naturalmente siccome prima o poi di qualcosa si muore, questo può dare l'impressione che oggi ci siano più malattie di una volta, ma anche perché prima neppure si riusciva a diagnosticarle, oppure semplicemente non si campava abbastanza perché potessero palesarsi.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100/45°; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Ultima modifica di stevedet il venerdì 14 agosto 2020, 22:14, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 agosto 2020, 22:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1494
Località: Provincia di Sondrio
Ma poi, visto che il problema dell'irradiazione e pericolosa più che altro sull'apparato dell'utente, e non dalla cella del cellulare, se si ha un minimo di conoscenze di radiofrequenza di sa che l'irradiazione diminuisce in maniera logaritmica sulla distanza e che è quindi normale che sia più pericoloso un cellulare appoggiato all'orecchio che un antenna di una stazione base cellulare a pochi metri, quanta potenza credete che sarà necessaria per linkare i satelliti starlink con un antenna con un angolo di irradiazione piuttosto ampio, perché non potranno essere usate parabole, a frequenza probabilmente ben più alte di quelle dei cellulari? Quello non creerà inquinamento elettromagnetico? Certo... musk sicuramente troverà il modo per eliminarlo, magari verniciando di nero una parte dell'antenna.

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 6:49 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 9559
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
stevedet ha scritto:
yourockets ha scritto:
non sono un nostalgico e so riconoscere e apprezzare i vantaggi della tecnologia - purtroppo ne vedo anche gli svantaggi che spesso sono pari ai primi (per questo credo poco nell'immagine tradizionale del progresso). più che una scala ascendente vedo un pendolo, dove per ogni guadagno c'è un danno (basta pensare ai vantaggi/svantaggi dell'agricoltura - più cibo, ma meno salute...maggiore popolazione/vita media ridotta etc...)

Meno salute, vita media ridotta? Perdonami, ma guarda ma qui ti stai sbagliando di brutto.


stiamo parlando di due cose diverse, sicuramente io mi sono espresso male, ma parlavo di un dato storico relativo al passaggio (avvenuto qualche migliaio di anni fa) da economie basate su caccia e raccolta a economie agricole, non sto parlando dell'oggi: era solo un esempio di come ogni passo "avanti" comporti inevitabilmente l'insorgere di nuovi problemi.
i vantaggi dell'agricoltura sono evidenti, meno noti e meno evidenti sono gli svantaggi sia sanitari che socio/economici (le rare popolazioni che ancora oggi vivono di caccia e raccolta godono di ottima salute e di vita media superiore a quella di un contadino del medioevo, ma anche del rinascimento e oltre - l'organizzazione sociale basata su classi/caste più o meno rigide, autorità centralizzata e spesso dittatoriale, è una conseguenza della sedentarietà e dell'inurbazione, impensabili senza il passaggio all'agricoltura).
a scanso di equivoci ripeto: non stavo parlando dell'oggi, ma di ciò che avvenne al passaggio da economie di caccia e raccolta ad economie agricole - ovvio che nel frattempo molte cose sono cambiate :) anche grazie al "pendolo" di cui sopra.
mi riscuso per la cattiva formulazione di ieri...non sempre si riesce ad essere sintetici ed efficaci

_________________
dovrete espellere anche me


Ultima modifica di yourockets il sabato 15 agosto 2020, 6:57, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 6:52 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 9559
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
@ John

sono piuttosto sicuro che Mario stesse ironizzando e che non pensa minimamente che il 5G frigga il cervello :)

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 9:00 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 853
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Se ho fatto l'esempio dei pecoroni o delle scimmie che si spaventano nel vedere un elicottero non era certo per offendere voi ma per mettere un accento su questo modo di ragionare un po' terra terra ....o pensate veramente che una foto rigata sia il vero problema da risolvere ?????
Non posso credere che persone intelligenti e sgamate come voi possano abboccare ad una simile baggianata: i satelliti non si vedono se non per un breve segmento di traiettoria in cui i raggi solari hanno la giusta incidenza con le parti riflettenti del satellite stesso e poi scompaiono ....fine dei problemi ( tantopiu' che molti di questi verranno dotati di contro pannelli anti riflesso e che quindi avranno magnitudine apparente talmente alta dall'essere invisibili anche al telescopio)

@ youro
Purtroppo le radiazioni elettromagnetiche delle nostre antenne telefoniche causano dei tumori al cervello e al cuore, non lo dico io ma eminenti studi di alcuni anni di vari istituti tra i quali spicca il nostro istituto di ricerca Ramazzini di Bologna il quale ha condotto un importante studio sulle cavie della durata di molti anni riscontrando appunto l'insorgere di questi tumori....confermato da uno studio condotto in contemporanea da istituti americani....
@jonh
Le antenne si comportano come hai detto : le curve di campo hanno intensità decrescente all'aumentare della distanza dalla sorgente ....quindi il satellite ( sorgente) dovrebbe essere più sicuro del ripetitore sul tetto....sbaglio?
Potrei aggiungere che una rete satellitare è di gran lunga più omogenea ( come copertura territoriale) di una serie di antenne poste sul territorio in cui è facile trovarsi in zone dove il picco di intensità è maggiore.

_________________
Osservo con:
Officina Stellare apo152f8,Northek DK 250 f20,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 11:58 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 3 novembre 2011, 0:40
Messaggi: 688
Località: Jerago con Orago(VA)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Cercando e leggendo su wikipedia si trova che altri con SpaceX avevano già in programma questo sistema di comunicazione.
https://it.wikipedia.org/wiki/Costellaz ... _di_OneWeb
Leggo anche di Oneweb società fallita ,altro problema per questi colossi che possono avere ,ed in tempi di covid sempre più probabile,ne vuole lanciare 48000.
https://www.satellitetoday.com/broadban ... atellites/

_________________
http://cometenews.blogspot.com/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 12:51 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1494
Località: Provincia di Sondrio
In realtà gli starlink sono visibili per quasi tutto il passaggio sulla volta celeste e non per un paio di gradi, non generano dei flare.
Ieri sera ho tirato fuori il binocolo, appena ci ho messo l'occhio ho beccato uno starlink, e non sto scherzando.
Io sono un astrofilo più da forum che notturno, non osservo spesso, eppure ne vedo in continuazione, se sono in giro di notte alzo gli occhi, e sempre più spesso vedo questi satelliti, molti di voi pare non conoscano neanche il comportamento di questi satelliti, forse avete un cielo pessimo.
Il problema è che quello che si vede oggi è l'1% di quello che ci sarà appena musk riuscirà ad accendere il servizio e ad intensificare i lanci, mi pare di aver letto che hanno approntato un nuovo vettore che ne lancerà centinaia alla volta.
A questi poi se ne aggiungeranno qualche altra decina di migliaia.
Io non faccio fotografia, faccio visuale, fino a qualche mese fa vedere un satellite mi divertiva, ora un po meno.
Poi che problema mi da vedere una riga in una foto? Mi da il problema che la rigata io la veda perchè un arrogante con 4 soldi si appropria di qualcosa che non è suo, e questo mi da sempre fastidio, anche nel caso di una casa in un area demaniale.
I pannelli oscuranti poi pare che non funzionino un gran che, ripeto di dare una lettura all'articolo dell'astronomo Stefano Gallozzi su cielo buio. Tutta la storia dei Darksat pare sia una presa per il culo per tenere occupata la comunità degli astronomi quel tanto che basta per raggiungere l'operabilità, momento in cui sarà troppo tardi per fermarlo.

Per quanto riguarda il 5g... mi pare che tu legga ed estrapoli quello che ti fa comodo.
Mi pare di aver spiegato più che bene che il problema è la fonte vicino a te, non quella distante. Il problema sono gli apparati utente. Se hai paura del cancro l'unico modo per evitarlo è non usare il tuo cellulare, gli altri possono continuare a usarlo che non ti danneggiano.
A me fanno sempre molto ridere quelli che si lamentano della BTS vicino a casa parlano al cellulare con l'amico. Decine di anni di cattiva informazione giornalistica, data da giornalai totalmente ignoranti sull'argomento, solo per fare sensazionalismo e vendere di più, hanno inculcato nozioni errate nella gente.
Il problema dei siti con molte antenne non è un problema della rete cellulare, o meglio... è un problema per gli operatori, e ti spiego il perchè. I posti come Valcava o Montepenice o comunque i siti dove sono presenti molti ripetitori raggruppati, hanno un forte inquinamento elettromagnetico e quindi le società di telecomunicazioni, che sono strettamente controllate dalle asl, devono farci i conti spesso riducendo le potenze o rinunciando ad accendere delle frequenze.
Il forte inquinamento di questi luoghi è dato però dagli impianti radiotelevisivi.
Gli impianti cellulari usano potenze nell'ordine di decine di watt, le radio e le tv nell'ordine delle centinaia e spessissimo delle migliaia di watt.
I discorsi che fai paragonando i satelliti con gli impianti radiobase della rete cellulare è lo stesso che viene fatto con gli impianti radiotv, si vede la pagliuzza, perché fa più notizia e le tv si guardano bene dal dare notizie sulla pericolosità dei loro impianti, e non si vede la trave.
Tu pensi veramente che l'apparato utente degli starlink, che dovrà raggiungere i 40km di altezza a frequenza molto elevate, userà potenze inferiori di quelle che usa un cellulare per inviare frequenze più basse a distanze che vanno dalla centinaia di metri alla manciata di kilometri?
A no, è vero, è un altra tecnologia i satelliti non sono pericolosi, sono magici.
Inoltre i satelliti irraggeranno dall'alto uno spettro di frequenze in maniera tanto costante e capillare che le renderà probabilmente inutilizzabili da chiunque altro, accettando ed accordando chiunque abbia necessità o volontà di usarle.
Lo spettro radiobase una risorsa finita, si utilizza il trucco del riutilizzo delle frequenze, musk le inibire agli altri, direttamente a chi le voglia usare verso lo spazio, ma anche sulla terra per l'innalzamento del rumore di fondo.

A breve ci sarà l'opportunità di ridurre se non spegnere gli impianti tv usando la fibra per veicolare i segnali, ma non credo che sarà preso in considerazione, e non c'è nessun sentimento pubblico contrario al loro impianti.

PS e non ditemi che quando dico che non sopporto chi cable case su area demaniale faccio politica, io non faccio politica, sono i politici che proteggono questa gente che sono dei venduti ai ladri, di qualsiasi schieramento siano.

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 13:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1494
Località: Provincia di Sondrio
Cometduemila ha scritto:
Leggo anche di Oneweb società fallita ,altro problema per questi colossi che possono avere ,ed in tempi di covid sempre più probabile,ne vuole lanciare 48000.

Altro problema che sembra nessuno si ponga...
E se il privato fallisce? Nel caso di enti nazionali o sovranazionali se si chiuse un progetto in ogni caso si porta a termine, si riduce o si mette in sicurezza, ma nel caso di una società privata?
Mettiamo il caso che le quotazioni in borsa di musk calano e lui fallisce? Fino ad ora sta guadagnando da bolle finanziarie, non dai suoi progetti, non so se tesla stia in piedi da sola, ne dubito, ma sicuramente SpaceX e starlink per ora non incassano, se non i finanziamenti statali e militari.
Se chiude credete che spenderà un centesimo per mantenere il controllo della rete o più probabilmente se ne fregherà bellamente chiudendo gli uffici e lasciando il problema ad altri? Tanto a lui cosa fregherà se avrà chiuso lo spazio al resto della popolazione mondiale? Lui i suoi soldi li avrà messi al sicuro, come fanno tutti i grandi imprenditori di oggi, non ci mettono i loro soldi, piangono aiuti, poi falliscono ma i loro soldi sono ben nascosti in paradisi fiscali dietro decine di società di comodo.
E poi? Saranno la NASA e l'Esa con i soldi pubblici a prendere in gestione la rete fino al decadimento?
Mi sa proprio che sarà storia scritta, anche perchè oggi i satelliti Starlink sono la grande genialata innovativa, ma come credo Tuvok sappia bene, tra 10 anni probabilmente qualche altra tecnologia li avrà resi obsoleti.
A quel punto cosa faremo? Il tiro al piattello?

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 79 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010