1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 9 agosto 2020, 9:30

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: M57 e le strutture dell'anello
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 13:59 
Voglio mostrarvi questa elaborazione di M57 tesa a evidenziare le strutture tridimensionali di gas che compongono l'anello:

http://img54.imageshack.us/img54/1245/m ... ect2sc.jpg

I dati sono stati ripresi il 27 luglio 2005 e sono 4 frames da 10 minuti l'uno con C9.25 a f/10, FeatherTouch, AO7 e St2000XM su Losmandy G11 Gemini (ora L4 V1.00 ;-)).
L'elaborazione è un delicato mix di deconvoluzione LR, ddp e contrast enhancement locale.

Mi piace...
Stefano


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 15:07 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5816
Località: Magenta (MI)
Mi piace !

Cieli sereni !

Alessandro Re

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 15:15 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2006, 11:53
Messaggi: 1147
Località: LESMO(MI)
CIao Stefano ,

non ho fatto mai prove su questo soggetto se non qualche scatto da pochi secondi , ma l'ho osservato molto in foto altrui.
Devo dire che e' la prima volta che osservo che visualizzando l'elaborazione che restituisce , come tu dicevi , una visione tridimensionale mi accorgo di una struttura intrecciata che in altre immagini si sviluppa secondo geometrie differenti da quella che riesco a intravvedere qui.

Dici che si tratta di pose da 10 minuti . Hai usato
filtri a banda stretta per questa posa ?

_________________
Cieli Sereni a Tutti
Franco
-------------------------------------------
http://www.franco-sgueglia.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 15:32 
No, solo il visibile... ed ho ottenuto risultati "H-Alpha like" anche su M1.

Secondo me è la magia dell'AO7.. sotto un cielo suburbano - il giardino di casa. Nulla di più!

Stefano


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 16:39 
E questa è la stessa ma con deconvoluzione exp seguita da un filtraggio ddp:

http://img123.imageshack.us/img123/1557 ... tv23ys.jpg

Mi sembra un risultato più delicato e fruibile. Diciamo che mi piace... di più ;-) !

Stefano


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 16:43 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2006, 11:53
Messaggi: 1147
Località: LESMO(MI)
devo ammettere una mia forte debolezza ,

non ho mai usato , fino ad ora , nessun algoritmo

di deconvoluzione sulle immagini che ho realizzato .

Qualche volta ho provato , sia LC che Max Entropy , ma anche
quello di CCDSharp ( che penso sia sempre una diversa modalità di
acquisizione dei parametri di computo di un LC) .....
i primi risultati mi hanno deluso e , probabilmente , portato fuori
strada . Forse i parametri , le iterazioni da me impostate
non erano giuste ( non ricordo bene e' accaduto qualche anno fa ) .

Sta difatto che non ho piu neanche provato a sottoporre una mia
immagine a deconvoluzione.

_________________
Cieli Sereni a Tutti
Franco
-------------------------------------------
http://www.franco-sgueglia.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 16:55 
La deconvoluzione è una brutta bestia - io mi devo ritenere fortunato per il fatto di aver lavorato un anno intero su tecniche numeriche di deconvoluzione, a livello algoritmico.

Comunque sia, a parte il motore di deconvoluzione basato su algoritmi iterativi che impongono dei punti fissi - condizioni al contorno o costraints - il problema più grosso è la scelta o la stima della funzione di trasferimento.

Scegliendo solamente stelle, come si fa con CCDSharp, si ottengono buoni risultati solo se queste non sono troppo grandi come fwhm rispetto ai dettagli medi nell'immagine, altrimenti è meglio:

- Usare un algoritmo di deconvoluzione cieca, che stima iterazione dopo iterazione il best fit per la psf;
- Oppure usare un algoritmo che legge una psf data dall'utente e giocare con trasformazioni non lineari di forme gaussiane bidimensionali (per esempio usare una gaussiana filtrata da un filtro esponenziale), in questo modo si riesce a stringere il lobo principale della psf (sinc) senza innalzare troppo i lobi secondari.

Spesso deconvolvere è un'arte e va usato non da solo, ma come contorno e rifinitura di una processazione ben strutturata e complessa.

Stefano


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 16:55 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:37
Messaggi: 11648
Località: Bergamo
Tipo di Astrofilo: Fotografo
ecco un bel tema. Qualcuno sa dove trovare della documentazione su come usare i filtri di deconvoluzione?

_________________
Strumentazione
Newton TS 6" - RC 8 GSO - MN 180/1000 Skywatcher - Zen schmidt camera 250 F/3 - Vixen Visac
Simak 240/1310 Zen - Konus Vista arancione (acro 80/400) - TMB 152 F/8, Borg 100ED, SolarAlpha 120
G11 fs2 - Vixen NEXSXD
Canon 450D - Magzero 9- QHY8L- Lodestar II - Moravian G3 6300


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 20:05 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 9:34
Messaggi: 7839
Località: Pavia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
stefanovezzosi ha scritto:
La deconvoluzione è una brutta bestia - io mi devo ritenere fortunato per il fatto di aver lavorato un anno intero su tecniche numeriche di deconvoluzione, a livello algoritmico.

Comunque sia, a parte il motore di deconvoluzione basato su algoritmi iterativi che impongono dei punti fissi - condizioni al contorno o costraints - il problema più grosso è la scelta o la stima della funzione di trasferimento.

Scegliendo solamente stelle, come si fa con CCDSharp, si ottengono buoni risultati solo se queste non sono troppo grandi come fwhm rispetto ai dettagli medi nell'immagine, altrimenti è meglio:

- Usare un algoritmo di deconvoluzione cieca, che stima iterazione dopo iterazione il best fit per la psf;
- Oppure usare un algoritmo che legge una psf data dall'utente e giocare con trasformazioni non lineari di forme gaussiane bidimensionali (per esempio usare una gaussiana filtrata da un filtro esponenziale), in questo modo si riesce a stringere il lobo principale della psf (sinc) senza innalzare troppo i lobi secondari.

Spesso deconvolvere è un'arte e va usato non da solo, ma come contorno e rifinitura di una processazione ben strutturata e complessa.

Stefano


:?: :( :?: :shock:

Mi sa che butto via tutto e mi do solo al visuale :?

Comunque bell'immagine

_________________
Tutto è relativo. Prendi un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà ben lieto di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
A. Einstein


Cieli Sereni
Vittorino Suma


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 13 aprile 2006, 21:55 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:28
Messaggi: 726
Località: Valle d'Aosta
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Pilolli ha scritto:
ecco un bel tema. Qualcuno sa dove trovare della documentazione su come usare i filtri di deconvoluzione?


Avevo iniziato a leggere qui:
http://comete.uai.it/fotometria/L_S.html

poi mi sono arenato.

_________________

http://gravitylens.wordpress.com/


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010