1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 16 gennaio 2021, 6:34

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 32 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Distanza correttore-sensore
MessaggioInviato: sabato 28 novembre 2020, 16:08 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:37
Messaggi: 11682
Località: Bergamo
Tipo di Astrofilo: Fotografo
emazzoni ha scritto:
ma è la camera o il primario? spiega meglio come si può fare allora!

È l'uno o è l'altro. Potrà sembrarti strano, ma da una tastiera non si può provare a collimare il newton di qualcun altro. :D
Sta a lui fare le prove. Di guide come si collima il primario di un newton ce ne sono a mazzi e gli ho fatto delle domande con le quali cercheremo di capire dov'è il problema.
Perché la bacchetta magica non ce l'ha nessuno e si arriva alla conclusione un passo dopo l'altro.

_________________
Strumentazione
Newton TS 6" - RC 8 GSO - MN 180/1000 Skywatcher - Zen schmidt camera 250 F/3 - Vixen Visac
Simak 240/1310 Zen - Konus Vista arancione (acro 80/400) - TMB 152 F/8, Borg 100ED, SolarAlpha 120
G11 fs2 - Vixen NEXSXD
Canon 450D - Magzero 9- QHY8L- Lodestar II - Moravian G3 6300


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Distanza correttore-sensore
MessaggioInviato: domenica 29 novembre 2020, 22:23 

Iscritto il: domenica 9 ottobre 2016, 14:19
Messaggi: 77
Località: Palombara Sabina
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Oddio, tantissime info... sono stato fuori qualche giorno per lavoro e trovo questioni arretrate :D

Andiamo con ordine, vi faccio vedere il treno ottico:
Allegato:
1.jpg
1.jpg [ 520.42 KiB | Osservato 177 volte ]

Allegato:
2.jpg
2.jpg [ 455.83 KiB | Osservato 177 volte ]


Una volta agganciata la Nikon infilo nel barilotto e lascio una centimetrata prima della battuta dell'anello T2 sul tubo.
Allegato:
3.jpg
3.jpg [ 245.12 KiB | Osservato 177 volte ]


Ovviamente la prolunga T2 ha un diametro inferiore, quindi le viti di serraggio entrano parecchio prima di bloccare il sistema.
Allegato:
4.jpg
4.jpg [ 252.66 KiB | Osservato 177 volte ]


Mentre dall'altra parte si vede che comunque il correttore ha un suo gioco nel barilotto.
Allegato:
6.jpg
6.jpg [ 256.09 KiB | Osservato 177 volte ]


Provo ad inserire un video, ditemi se si vede.
Sbloccando le viti si vede benissimo il gioco che ha il correttore. Ritengo che questo porti il mio treno ottico a decentrarsi ed eventualmente ad inclinarsi rispetto all'asse ottico del telescopio a prescindere dalla collimazione.
https://www.youtube.com/watch?v=GWSOxc3JDbw

Forse utilizzando una prolunga da 2" invece della t2 potrei diminuire lo spostamento del sistema rispetto all'asse ottico, ma non credo comunque che il barilotto del focheggiatore mi consenta la precisione necessaria per evitare decentramenti o inclinazioni.

Ditemi la vostra.

P.S. Emiliano, ho effettuato le riprese aggiungendo la prolunga da 3 mm perchè quando ho effettuato le riprese non avevo ancora letto la tua risposta, ma solo quelle in cui si supponeva che la distanza fosse inferiore a quanto necessario.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Distanza correttore-sensore
MessaggioInviato: domenica 29 novembre 2020, 23:00 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 11718
Località: (Bs)
La prolunga ha un diametro nettamente inferiore, vedo. Va fuori asse di sicuro, quando la blocchi lateralmente. :wtf:
Non si può pretendere. Bisognerebbe risolvere diversamente. Questo spiegherebbe l'enorme differenza tra le stelle di destra e di sinistra della foto (in tutta sincerità le stelle che assumono addirittura la forma di ferro di cavallo non le ho mai viste ...) :shifty:
Il primo problema è un montaggio meccanico corretto, anzi maniacalmente preciso, per dirla giusta.

Allegato:
dettaglio.jpg
dettaglio.jpg [ 680.3 KiB | Osservato 166 volte ]

Allegato:
dettaglio2.jpg
dettaglio2.jpg [ 1.29 MiB | Osservato 166 volte ]

(animazioni:)
Allegato:
2.gif
2.gif [ 316.01 KiB | Osservato 150 volte ]

Allegato:
2bis.gif
2bis.gif [ 348.42 KiB | Osservato 128 volte ]

:?:

Poi le collimazioni ... :angel:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Ultima modifica di ippogrifo il lunedì 30 novembre 2020, 16:37, modificato 2 volte in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Distanza correttore-sensore
MessaggioInviato: lunedì 30 novembre 2020, 12:31 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:37
Messaggi: 11682
Località: Bergamo
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Come dice il buon ippogrifo, abbiamo trovato un motivo importante. Ma anche due. :D
Innanzitutto, devi usare una prolunga che abbia il diametro giusto. A occhio, sembra quasi una prolunga M42 e spesso non sono pensate per esser serrate nei portaoculari.
Poi c'è un altro problemino: non appoggi in battuta. Devi trovare il modo di farlo.
Secondo me bastano pochi accorgimenti: invece di usare una prolunga m42, usa un naso da 2". Le prolunghe le devi scegliere in modo che il naso da 2" stia in battuta e la distanza sia comunque corretta. Questo vuol dire, probabilmente, mettere qualche prolunga (m48, mi raccomando) tra naso e correttore di coma e una prolunga dopo (quella può essere m42).
Così almeno portiamo la camera a una posizione stabile.
Poi fai una prova e ne riparliamo. :)

_________________
Strumentazione
Newton TS 6" - RC 8 GSO - MN 180/1000 Skywatcher - Zen schmidt camera 250 F/3 - Vixen Visac
Simak 240/1310 Zen - Konus Vista arancione (acro 80/400) - TMB 152 F/8, Borg 100ED, SolarAlpha 120
G11 fs2 - Vixen NEXSXD
Canon 450D - Magzero 9- QHY8L- Lodestar II - Moravian G3 6300


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Distanza correttore-sensore
MessaggioInviato: martedì 1 dicembre 2020, 1:03 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 9 luglio 2006, 13:08
Messaggi: 715
Località: lucca
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Saluti, intervengo dopo avere visto gli ultimi post di Atergan , i validi consigli di Pilloli, l'animazione di Costanzo che quale esperto nel blinkare gli asteroidi ci fa vedere chiaramente l'effetto deleterio delle viti che serrano il correttore nel focuser. In virtù di questo ho provato a sviluppare un progettino che consente di riportare il telescopio all'efficienza che merita. Naturalmente Atergan che ha in mano lo strumento dovrà valutare la fattibilità se lo ritiene giusto, magari con l'aiuto di un bravo meccanico tornitore. Colgo l'occasione sul problema delle collimazioni delle ottiche. Quando mi è arrivato dalla Germania il mio astrografo B-Simon 6" f/2,8 "una gran figlia di buona donna" per non dire di peggio, sul fotogramma apparivano stelle triangolari, rondini, gabbiani ma neinte che assomigliasse ad una stella puntiforme :facepalm: ho provato a collimare al coperto in diversi modi, oculare chishre, aquistato originale (non il contenitore del rullino forato), poi con il laser, compreso quello autocentrante "ditta Coma di A.Lolli" del quale ho visto il link in questa discussione, poi il Reego che ritengo il migliore, ma nessuno dei 3 mi dava gli stessi risultati. Ho più volte rinunciato, poi colto dalla disperazione l'ho rispedito in Germania TS per una collimazione al banco ottico! Quando è tornato era peggio di prima!. Questo tanto per dire la difficoltà che si incontra con aperture relative, "aperte" f/2.8! Poi con grande pazienza lavorando sullo star test aiutato dall'uso di una camerina astronomica, (sarebbe troppo lungo da spiegare ora" semmai un'altra volta, ho raggiunto dei buoni risultati. Mi fermo quì è nuvoloso e vado a dormire.
Saluti al club.
Emiliano :wave:


Allegati:
asi-t2-tilter.jpg
asi-t2-tilter.jpg [ 10.17 KiB | Osservato 115 volte ]
treno.jpg
treno.jpg [ 85.46 KiB | Osservato 115 volte ]
tuning.jpg
tuning.jpg [ 5.68 KiB | Osservato 115 volte ]

_________________
https://emimazz.wixsite.com/ilmiosito
https://www.astrobin.com/users/starmazz/
https://www.flickr.com/photos/142594708@N04/


strumenti: Zwo asi 294, asi 244, canon eos 30D modificata, canon eos 7D.
ottiche:Tecnosky 80mm flat f/4,3, Boren-Simon 6" f/2.8, SC 300mm f/10, Mitakon 85mm f/2, GSO R.C. 6" f/9, Acromatico 120mm f/5
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Distanza correttore-sensore
MessaggioInviato: giovedì 3 dicembre 2020, 0:04 

Iscritto il: domenica 9 ottobre 2016, 14:19
Messaggi: 77
Località: Palombara Sabina
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Ok, grazie a tutti, facciamo così, faccio un po' di spese, partiamo dalle basi (che sono le più economiche), intanto prendo una prolunga da 2" invece di utilizzare la T2, cerco di centrare l'obiettivo dei 91mm e ci riaggiorniamo.

Non preoccupatevi, mi faccio vivo io per farvi sapere come va a finire... :D

Grazie ancora.


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 32 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010