1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 30 novembre 2020, 23:57

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 11:46 

Iscritto il: sabato 10 ottobre 2020, 13:53
Messaggi: 5
Salve a tutti

Nel presentarmi, desidero porvi la mia prima domanda. Mi occupo principalmente di fotografie e grafica. Mi piace sperimentare con le immagini e sono affascinato dai strumenti per la visione (dal microscopio al cellulare, dalla macchina fotografica al cannocchiale).

Rovistando ho trovato un vecchio ZENICA Zenitsa zoom ZT 8-24x40 con il quale ho cominciato a "giocarci" un po. Vorrei adesso sostituirlo con qualcosa di qualitativamente migliore che mi permetta di visionare opere d'arte (ad esempio quadri o affreschi nelle cupole delle chiese) e di sperimentare fotograficamente in accoppiata con un iPhone.

Non ho intenzione di guardare o scoprire nuovi pianeti visto il mio budget di circa 150€. So che non è il massimo, ma qual'è la scelta migliore per le mie esigenze? Meglio un monocolo o un binocolo? Come ingrandimento non vorrei scendere sotto quello che già ho. Ovviamente sono interessato al nuovo o all'usato e, non avendo esperienza nel settore, non ho preferenze di marche.

Vi ringrazio per il vostro aiuto!
Nobis


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 13:55 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3516
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao e benvenuto.
Per le tue esigenze, un'ottima scelta potrebbe essere il Pentax Papilio che è prodotto in due versioni: 6,5x21 e 8,5x21. Si tratta di un reverse porro dalle prestazioni incredibili, capace di mettere a fuoco da una distanza minima di 50cm fino all'infinito, senza perdere qualità. Io ho la versione 6,5x21 e la uso per osservazioni di insetti a breve distanza, ma ovviamente sarebbe molto valido anche per il tuo uso.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100/45°; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 14:46 

Iscritto il: sabato 10 ottobre 2020, 13:53
Messaggi: 5
Molte grazie per la risposta!

Da quello che mi sembra di capire il Binocolo ha un ingrandimento inferiore al mi monocolo-rottame della Zenitsa. Per visionare dipinti da breve distanza non avrò sicuramente problemi. Ma va anche bene per distanze intorno ai 20m? (la cappella sistina, o gli affreschi della cupole del Brunelleschi ad esempio, hanno un'altezza da terra di circa 30m).

Molte grazie!
Nobis


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 15:23 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3516
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il Pentax Papilio ha il suo pregio nella distanza minima di messa a fuoco, che potrebbe risultare molto utile per osservare dettagli di quadri a cui ci si può avvicinare abbastanza. Diventa una sorta di potente lente di ingrandimento Per osservare (ed evenualmente fotografare) nel dettaglio affreschi molto alti (20-30m) ti ci vuole ben altro. Ritengo sarebbe meglio un piccolo rifrattore dotato di un diagonale a 45° ed un oculare che ti dia almeno 25x. Aspettiamo qualche altro parere, anche se siamo un po' fuori dagli obiettivi di questo forum...
Ah, ovviamente ti ci vorrà anche un treppiede fotografico.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100/45°; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2020, 15:42 

Iscritto il: sabato 10 ottobre 2020, 13:53
Messaggi: 5
Molte grazie. So, che il forum non tratta specificatamente questi argomenti, ma non saprei proprio a chi chiedere. Del resto i forum di fotografi hanno altre esigenze.
Spero di poter trovare utili consigli qui, anche se mi rendo conto che la domanda è un po trasversale...

Molte grazie,
Nobis


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 8:54 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15110
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Come ti è stato già detto, il papilio (nelle due versioni) è un eccellente binocolo da museo (il 6,5x alla minima distanza di 50 cm diventa un 8,3x circa, mentre l'8,5x a sua volta diventa circa un 10,5x), ma più che altro per opere che si possono osservare a distanze ridotte, come oggetti in vetrina, dipinti non troppo "blindati", ecc (io ad esempio vado matto per i quadri fiamminghi, per i quali il papilio è la loro "morte").

Per opere di una certa estensione o che per necessità "fisica" stanno a una certa distanza, consiglio un binocolo stabilizzato, in questo caso il miglior rapporto qualità/prezzo/stabilizzazione, lo hanno i soliti canon nella versione 10x30 e 12x36 (SE hanno risolto il problema delle plastiche appiccicose); io ho il 10x30 e avendo una minima distanza di messa a fuoco di circa 2,5 mm in questi casi funziona benissimo.
Per la Sistina, non potendo mettersi in mezzo alla sala con un treppiede, penso sarebbe la soluzione migliore, i 10x ti danno una risolvenza sufficiente per i dettagli e la stabilizzazione aiuta a coglierli (cosa che sarebbe molto più problematica senza).

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 9:42 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 449
Tipo di Astrofilo: Visualista
Una considerazione fuori tema, probabilmente già nota, è che in cappella sistina è vietato l'uso del cellulare e fotografare o riprendere con qualsiasi mezzo. E il personale di vigilanza è autorizzato a far cancellare sul momento la ripresa effettuata.
Questa regola che ho incontrato spesso in ogni luogo dove una certa opera di rilievo importante è stata restaurata a spese di uno sponsor, credo sia dovuta a qualche suo acquisito diritto contrattuale.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 10:14 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 9109
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
GiulioT ha scritto:
... in cappella sistina è vietato l'uso del cellulare e fotografare o riprendere con qualsiasi mezzo. E il personale di vigilanza è autorizzato a far cancellare sul momento la ripresa effettuata.
Questa regola che ho incontrato spesso in ogni luogo dove una certa opera di rilievo importante è stata restaurata a spese di uno sponsor, credo sia dovuta a qualche suo acquisito diritto contrattuale.




Per corretta informazione.
I diritti sulle immagini e riprese video della Cappella Sistina non sono più di pertinenza dello sponsor del restauro che fu finanziato dalla NTV giapponese (Nippon Television Network, i quali stanziarono la somma di 12 miliardi delle vecchie lire), in quanto decaduti a 10 anni dalla conclusione del restauro.
I diritti di immagine e video di oggi sono di totale pertinenza dei Musei Vaticani (ovvero SCV). :wink:
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 11:46 

Iscritto il: sabato 10 ottobre 2020, 13:53
Messaggi: 5
Grazie a tutti per le risposte!

Tengo a precisare, che non ho intenzione di riprodurre opere d'arte attraverso un binocolo o monocolo che sia. Il mi intento è la visione ravvicinata di esse per gustarne la bellezza.

Come mi avete detto, il Pentax Papilio è sicuramente ottimo per opere che posso ammirata a breve distanza. Cosa potrei accoppiare per ammirare lavori (principalmente affreschi) che si trovano a distanze maggiori?

Il Canon 10x30 sfora ogni mio possibile Budget anche cercando nell'usato. Cosa potrei trovare (nuovo o usato) restando nel mio Budget di 150€?

Grazie per i vostri consigli.
Nobis


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2020, 14:39 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 449
Tipo di Astrofilo: Visualista
Nobis ha scritto:
Grazie a tutti per le risposte!
Come mi avete detto, il Pentax Papilio è sicuramente ottimo per opere che posso ammirare a breve distanza.
Cosa potrei accoppiare per ammirare lavori (principalmente affreschi) che si trovano a distanze maggiori?
Il Canon 10x30 sfora ogni mio possibile Budget anche cercando nell'usato. Cosa potrei trovare (nuovo o usato) restando nel mio Budget di 150€?
Grazie per i vostri consigli.
Nobis


Penso che se potesse potenzialmente risultare insufficiente il campo inquadrato dato dall'ingrandimento a breve distanza del Pentax Papilio 6,5x21mm, sarà difficile non pensare ad un non meno di 8x, ovviamente con prezzi che non sono più di un binocolo "da teatro o simile", specie se magari di tipo Zoom.

Infatti il campo inquadrato dall'obiettivo diametro 21mm del Pentax Papilio, risulta dalle sue specifiche, pari a 131metri di diametro (65,5 metri di raggio) alla distanza di 1000 metri.

Il che corrisponderebbe (salvo miei errori di calcolo) ad un angolo di apertura di
(2* (arcontangente 65,5/1000))= (3,74°*2) = 7,49° di diametro, "riempiente" i 21mm di diametro dell'obiettivo.

La stessa apertura radiale di 3,74°, a 30 metri di distanza mostrerebbe un campo pari a
(Tangente di 3,74° *30) = 1.96 metri di raggio, cioè circa 4 metri di diametro;
Mentre a 20 metri di distanza il campo inquadrato sarebbe diametro 2,6 metri.

Normalmente invece un binocolo intorno agli 8x potrebbe essere forse più adeguato di un 6,5x, presentando un campo abbastanza standard intorno ai 4 °, che è più ingrandito e più piccolo (e illuminazione permettendo più dettagliato) di quello del Papilio.

In conclusione quindi, volendo, si potrebbe fare il calcolo della estensione dell'area inquadrata desiderabile, partendo da altri valori dichiarati di campo a distanza, di altri binocoli. Ma immagino che molto probabilmente sarebbe più adeguato e utile un binocolo zoom.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010