1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 27 novembre 2020, 9:34

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Acquisto oculare 5mm
MessaggioInviato: martedì 20 ottobre 2020, 19:03 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 757
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
anaderol ha scritto:
Ciao astronomo pazzo (che strano nome che hai!).

Ciao.. :) quando iniziai a leggere sul forum prima ancora di iscrivermi, leggendo di formulette di campo reale ed apparente, estrazione oculare ed altre, feci la stessa faccia del mio avatar! :facepalm: :wink:
Eccone spiegata l'origine.

A noi: bene senza occhiali, metti a fuoco con calma ed a piccoli passi ( ottimo la molletta ) ed abitua bene l'occhio perchè non è impossibile che appena butti l'occhio nell'oculare su Giove ( ma anche sugli altri ) vedi un bianchiccio, che però dopo poco inizia a mostrarti delle righe più scure ( Giove ) o qualche macchietta ( Marte ).
I trucchi da adottare durante le osservazioni sono diversi: oltre alla molletta, non bisogna avere luci parassite a disturbare ( laterali, lampioni, luci di casa, schermo PC o telefonino ), una volta che inizi ad osservare NON devi guardare luci altrimenti l'abitudine al buio dell'occhio deve ricominciare ( che è quella che ti fa vedere i particolari ), alcuni si coprono la testa fino alle spalle con una telo nero o comunque scuro...
Per farti un esempio, ieri sera attorno alla mezzanotte da Bologna città ho inquadrato Marte con il Mak 127 ed il 9mm Celestron con cui viene venduto: risultato pallozza giallina e qualche macchiolina ma senza tanta definizione.

Ora, coprendomi di ridicolo ( ma debbo mantenere fede al mio nik ) ti metto un'idea di come vedevo all'incirca Marte ieri sera dalla città! Niente di paragonabile allo stesso Marte visto in collina al buio. :look:
Spero di esserti stato utile.


Allegati:
Marte.jpg
Marte.jpg [ 98.33 KiB | Osservato 116 volte ]

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acquisto oculare 5mm
MessaggioInviato: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:57 

Iscritto il: martedì 6 ottobre 2020, 14:30
Messaggi: 15
Tipo di Astrofilo: Visualista
astronomo pazzo ha scritto:
anaderol ha scritto:
Ciao astronomo pazzo (che strano nome che hai!).

Ciao.. :) quando iniziai a leggere sul forum prima ancora di iscrivermi, leggendo di formulette di campo reale ed apparente, estrazione oculare ed altre, feci la stessa faccia del mio avatar! :facepalm: :wink:
Eccone spiegata l'origine.

A noi: bene senza occhiali, metti a fuoco con calma ed a piccoli passi ( ottimo la molletta ) ed abitua bene l'occhio perchè non è impossibile che appena butti l'occhio nell'oculare su Giove ( ma anche sugli altri ) vedi un bianchiccio, che però dopo poco inizia a mostrarti delle righe più scure ( Giove ) o qualche macchietta ( Marte ).
I trucchi da adottare durante le osservazioni sono diversi: oltre alla molletta, non bisogna avere luci parassite a disturbare ( laterali, lampioni, luci di casa, schermo PC o telefonino ), una volta che inizi ad osservare NON devi guardare luci altrimenti l'abitudine al buio dell'occhio deve ricominciare ( che è quella che ti fa vedere i particolari ), alcuni si coprono la testa fino alle spalle con una telo nero o comunque scuro...
Per farti un esempio, ieri sera attorno alla mezzanotte da Bologna città ho inquadrato Marte con il Mak 127 ed il 9mm Celestron con cui viene venduto: risultato pallozza giallina e qualche macchiolina ma senza tanta definizione.

Ora, coprendomi di ridicolo ( ma debbo mantenere fede al mio nik ) ti metto un'idea di come vedevo all'incirca Marte ieri sera dalla città! Niente di paragonabile allo stesso Marte visto in collina al buio. :look:
Spero di esserti stato utile.

Credo che potrei postare una foto simile alla tua :D
Seguirò i tuoi suggerimenti perché Marte io non l'ho visto come l'hai visto tu.
Tanto per cominciare non ho sicuramente abituato l'occhio bene al buio. Credevo che l'immagine vista all'inizio fosse quella migliore possibile armeggiando con il focheggiatore. Ora capisco di essere stata un po' impaziente.
Mi piacerebbe conoscere la formula che indica l'ingrandimento massimo che il mio Mak può raggiungere. Da qualche parte leggo che l'ingrandimento massimo è il doppio del diametro, qualcun altro dice che è il triplo del diametro. Voi che ne pensate?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acquisto oculare 5mm
MessaggioInviato: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:56 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 757
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Per gli ingrandimenti dipende da diversi fattori ma principalmente dal tipo di cielo ( velato, con venti in quota, umidità, dopo temporale, instabilità generale .. ) poi da dove ti trovi ( città, campagna, montagna, luci vicino ) anche da cosa osservi e se sotto a ciò che osservi ci sono tetti, alberi, camini fumanti ( tutte cose che cerano turbolenza e fanno tremolare ciò che vedi ).
Comunque da città per un Mak 127 considererei al massimo 200x se va bene... Io in Bologna non sono mai andato oltre i 187x ( con l'8 mm ) con la Luna, meno con Marte...
Inoltre il Mak ( ma anche gli altri tubi chiusi ) ha bisogno di acclimatarsi, esponilo in balcone almeno 45min/1 ora prima di guardarci dentro.
E' un mondo difficile, ci vuole pazienza ... :angel:

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acquisto oculare 5mm
MessaggioInviato: mercoledì 21 ottobre 2020, 21:12 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 20 luglio 2020, 11:16
Messaggi: 228
Tipo di Astrofilo: Visualista
Io e tanti altri osserviamo Luna e pianeti in presenza di luci cittadine senza problemi di sorta (sotto i lampioni). Inutile adattare la pupilla al buio, perché poi ci pensa il bagliore del pianeta, a rovinare la visione nottura.
Se non si vedono i particolari della superficie, le cause sono altre.

Si assume come indice di riferimento un ingrandimento ottimale pari a due volte l'apertura in millimetri.
Nella realtà, siamo davanti a un intervallo che va da 0,8 a 5 volte l'apertura.
Dipende dallo schema ottico del telescopio, dall'oculare, dal rapporto focale, dall'eventuale ostruzione, dalla qualità delle superfici ottiche, dall'equilibrio termico, dal seeing, dall'occhio dell'osservatore.
Il Mak 127 può arrivare, se si osservano oggetti contrastati come la Luna e le stelle doppie, a un ingrandimento pari a 5 volte l'apertura. Di giorno e in un momento di necessità, l'ho spinto fino a quasi 1200x: un mezzo obbrobrio, ma quello che volevo vedere, l'ho visto...

_________________
Newton: 150 f8, 300 f5, 150/1400 (Gollum)
Acro: 50 f12, 70 f5, ETX70 AT, 70 f10, 77 f12,8 e 90 f 5,5
Mak: Skywatcher 127, Vixen 110
Camere: Canon EOS 1000D e 1100D, QHY5L II, ZWO ASI120 MC-S
Montature: iOptron Cube Pro, Skywatcher AZ-GTi


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010