1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 25 novembre 2020, 3:45

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 3 dicembre 2010, 13:50 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16754
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Il compito di una fascia anticondensa è scaldare il vetro di pochi decimi di grado sopra la temperatura ambiente in modo che non si formi condensa, appunto.
Puoi metterla sulla cella esternamente (scaldi la cella e poi questa scalda il vetro) o internamente (scaldi la cella e poi si scalda il vetro) solo che nel primo caso la puoi stringere perché il calore si propaghi più facilmente, mentre nel secondo ... :wink:

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 6 dicembre 2010, 15:10 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 9139
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Questo fine settimana mi sono dedicato alla costruzione del circuito di controllo tramite NE555. Non ho ancora saldato la fascia di resistori (alla fine ho optato per 55 resistenze da 560Ω a 1/2W), ma mi domando una cosa: il circuito è sostanzialmente un PWM che attiva a velocità ultrasonica il darlington. Per capire se sta funzionando, senza la fascia, come posso fare?
Ho già provato ad attaccarci un tester e vedo che cambiando la posizione del potenziometro da 470KΩ, il tester cambia da 11V a 9.5V.
Potrei provare ad attaccarci una lampadina dello stop dell'automobile... che ne dite?

Simone

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 6 dicembre 2010, 15:17 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 novembre 2010, 21:36
Messaggi: 2346
Località: Roma - Frosinone
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Non so che darlington hai usato, se il carico è compatibile lo puoi provare, in effetti il tester ha un carico sulla misura in tensione di alcune migliaia di ohm, con un carico tipo lampadina riesci a vedere meglio la variazione di intensità.

_________________
Stefano

http://www.montesangiovanni.altervista.org/
Skyshed pod_Mountain Instruments MI250 Gemini Level 4_EQ6 con DA2 Astromeccanica
QHY8_QHY9_DMK21 618AU_2x FW QHY 2"_TS Optics Drawer 2" a cassetto
QHY5_Rifr.Konus 80 f5_Rifr. 80 f11_Rifr.Ziel 120 f5_OffAx LbAstro_OffAx TsOAG_Meade SCT 10" f10_GSO 8" f8_Vixen RS200SS_TS Apo 127 f/7_Camera Baker Schmitd 600 f3_Pentax 100 f/4_Optolith APO 100 f7_Canon 200 f/2,8_Lunt 60 B600 Ha_Skymax-180 Maksutov_AAGcloudWatcher_SQM-LU


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 6 dicembre 2010, 15:29 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16754
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Il circuito del NE555 crea semplicemente una tensione alternata che fa sì che, per un certo periodo, la tensione sulla fascia sia 0 e per un altro periodo sia quella nominale. L'inerzia termica farà sì che avrai un minor riscaldamento simulando una minor tensione di alimentazione ma senza le dissipazioni dovute a un abbattimento passivo di tale tensione.
Sinceramente non vedo molto l'utilità di un circuito del genere in quanto il risparmio energetico è minimo nell'arco di una nottata (si parla di risparmiare un paio di Ah in una notte) e non è così semplice trovare il punto preciso di lavoro. Se è troppo basso il riscaldamento la lastra si appanna mentre se è troppo alto alla fine è come non avere un circuito.
Per esperienza personale non ho mai usato circuiti del genere (farli è una stupidaggine, alla fin fine) e ho lasciato sempre le fasce a tutta potenza. Non ho avuto problemi di corrente né di "seeing". Fra l'altro se uno ha bisogno di un circuito anticondensa vuol dire che l'umidità è elevata e perciò la luce diffusa con conseguente perdita di definizione.

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 6 dicembre 2010, 15:33 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 novembre 2010, 21:36
Messaggi: 2346
Località: Roma - Frosinone
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Renzo ha scritto:
Fra l'altro se uno ha bisogno di un circuito anticondensa vuol dire che l'umidità è elevata e perciò la luce diffusa con conseguente perdita di definizione.


Quoto in toto. Un'altro aggeggio in più :(

_________________
Stefano

http://www.montesangiovanni.altervista.org/
Skyshed pod_Mountain Instruments MI250 Gemini Level 4_EQ6 con DA2 Astromeccanica
QHY8_QHY9_DMK21 618AU_2x FW QHY 2"_TS Optics Drawer 2" a cassetto
QHY5_Rifr.Konus 80 f5_Rifr. 80 f11_Rifr.Ziel 120 f5_OffAx LbAstro_OffAx TsOAG_Meade SCT 10" f10_GSO 8" f8_Vixen RS200SS_TS Apo 127 f/7_Camera Baker Schmitd 600 f3_Pentax 100 f/4_Optolith APO 100 f7_Canon 200 f/2,8_Lunt 60 B600 Ha_Skymax-180 Maksutov_AAGcloudWatcher_SQM-LU


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 6 dicembre 2010, 16:29 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 9139
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Oh beh, poco male... ormai l'ho già fatta e, per fortuna, non ho speso nulla (a parte un po' di tempo).
Proverò a vedere cosa combina una lampadina con il circuito e poi mi dedico alla fascia.

Thanx at all.

Simone

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 14 dicembre 2010, 12:03 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 18:26
Messaggi: 492
Località: Perugia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ce ne dite di questa soluzione, cavetto termoriscaldatore per terrari e acquari, lo usavo in passato.
Lunghezza 2.50ml, 15 watt a 220 volt, la temperatura non e' eccessiva al tatto si sente un lieve calore,
costo circa 15 euro ...
Stasera lo provo e vi faccio sapere.....chiaramente lo avvolgo su una striscia di stoffa tipo pile..

saluti Leo


Allegati:
cavetto termico_15w.jpg
cavetto termico_15w.jpg [ 28.92 KiB | Osservato 1802 volte ]

_________________
Leonardo Longarini
Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 14 dicembre 2010, 12:08 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16754
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Va bene se sei a casa. In trasferta richiede un inverter.

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 14 dicembre 2010, 12:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 18:26
Messaggi: 492
Località: Perugia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao Renzo, e si..!!! comunque ci sono anche a bassa tensione, che vengono alimentati da fonti esterne, devo vedere, dovrebbero essere quelle piu moderne a norma che non uano correnti "pericolose".. comunque ci do una occhiata

_________________
Leonardo Longarini


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 15 dicembre 2010, 1:34 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 9139
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Io devo finire la fascia al più presto, stasera avevo di nuovo la lastra del C8 zuppa :-(.

Il controller funziona, l'ho provato su una lampadina da automobile e si regola da spenta fino alla massima potenza. Alla fine il circuitino con l'NE555 fa da PWM per pilotare un transistor, usato come un rapidissimo interruttore.
Insomma, potevo farlo con Arduino ;-).

Simone

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010