1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 4 luglio 2020, 6:10

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 10 ottobre 2019, 21:48 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 490
Dico la mia?!: un termostato è un semplice contatto elettrico che apre e chiude un circuito, i valori in tensione indicano solo la massima tensione applicabile, mentre quelli in corrente indicano la massima corrente che può interrompere. Ora se si dispone di un termostato da 1 Ampere si può usare un semplice circuitino con un relè per pilotare anche 20 Ampere. Altra cosa sono i termostati elettronici con sonda ed eventuale display con un relè per pilotare il carico. Anche in questo caso il relè del termostato può pilotare un ulteriore relè da 20 Ampere. La cosa migliore secondo me sarebbe un Arduino che alimenta la cella in PWM con una sonda di temperatura. Ciao.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 11 ottobre 2019, 9:02 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 9157
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Signori, non vorrei deludervi ma temo non avrete mai risposte da utenti che hanno aperto una discussione 10 anni fa :mrgreen:

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 14 ottobre 2019, 8:34 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4255
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Nooo, ...
... io ci sono ed ho visto che avete tirato fuori il vecchio tread. Allora come dicevo nelle vearie discussioni i punti da vedere sono tanti:

1) All'aumentare dell'amperaggio bisogna raddoppiare la dissipazione altrimenti non si raggiunge un delta termico appropriato, se vedi io ho provato con celle da ben più di 3 ampere.
2) Il pilotaggio ideale è in PWM, un attacca stacca della corrente non va assolutamente bene per la salute della peltier
3) Il delta termico poi dipende dal sistema, se cold box pura, oppure se a contatto con il sensore.
4) I problemi poi di condensa sono più grandi del risultato ottenuto.

Sono 53 Pagine ma se le hai lette, ... (bravo) viene sviscerato tutto. Poi vi è il tread del raffreddamento diretto a contatto.

In ogni caso se vuoi, chiedi visita la mia pagina web ed i vari tread associati sul forum. Sono a disposizione per qualsiasi info.

A presto.

P.S. Continuiamo sul tread kilometrico per non perdere info ??

Carlo

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 14 ottobre 2019, 13:54 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 490
Ho provato per sfizio una cella da 6 Ampere senza avere molta 'alba' eccetto sapere che asporta calore da un lato per trasportarlo dall'altro, e che ovviamente deve essere adeguatamente dissipato. RISULTATO: poca roba.
Da bravo italiano poi mi sono rassegnato a legge 'il libretto istruzioni' :facepalm: nel senso di documentarmi un pochino (leggerò anche quelle proposte da Carlo).
Che il rendimento sia basso è risaputo ma per raffreddare un CCD vale la spesa.
Bisogna asportare il massimo di calore dalla parte calda per avere un risultato sulla parte fredda.
La parte fredda deve essere isolata termicamente dall'ambiente altrimenti non c'è storia,mago!!
Da una prima prova con dissipatore lato caldo+ventola e dissipatore lato freddo in camera (provvisoria) isolata ho avuto 24°/9° poi ho tolto la ventola e immerso i dissipatore lato caldo in acqua e ghiaccio ed ho ottenuto 2°/-3°.
Vado avanti a capirne un po di più, ciao.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 14 ottobre 2019, 14:23 

Iscritto il: lunedì 12 giugno 2006, 14:49
Messaggi: 40
Località: Prato
Salve,
non so la precisione effettiva dell'oggetto che ti indico, io l'adopero per accendere la ventola che estrae aria calda d'estate dall'osservatorio. Ma per lo meno è poco costoso, alimentato, secondo modello a 12, 24 cc o 220 volt ac, 10 amp. Cinesata, in osservatorio funziona bene.
la pagina:
https://it.aliexpress.com/popular/digit ... ostat.html

il modello:
https://it.aliexpress.com/item/32919161 ... 4de756b2-2
cieli sereni

_________________
Federico


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 14 ottobre 2019, 15:19 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4255
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Anche io ho usato uno di questi, ma la maggior parte sono puri ON/OFF, molto meglio un controller PWM, magari comandato via USB o seriale, così puoi lavorare veramente da remoto.

Nel lungo tread ho scritto tutto, ma trovi qualcosa anche in:

http://www.carlomartinelli.it/webpage/N ... roller.htm

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 14 ottobre 2019, 16:55 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 490
Grazie mille per le info. Provo a fare qualche cosa. Ciao


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010